31 agosto 2016

Cacciucco

A Castiglioncello abbiamo trovato grazie a Tripadvisor un ristorante davvero fantastico Il Porticiolo. La prima sera ci siamo fatti attirare dall'antipasto caldo e freddo della casa. Buonissimo, ma già con quello ero sazia. E avevo già ordinato la Carbonara di mare prima di vedere il Cacciucco e sentirne il profumo, così la sera dopo siamo tornati e abbiamo preso solo quello. Io non ce l'ho fatta comunque a finirlo perchè veramente abbondante. Era buono buonissimo!!!!!!!!!!!!!!

Tornata a casa ho voluto provare a rifarlo. Sono andata nella mia pescheria preferita, ho chiesto consiglio a loro, ho letto qualche ricetta qua e la su internet ed ecco qui il risultato.

Cacciucco
Ingredienti
Circa 1,3 kg di pesce (1 polipo non tanto grande, 6 calamari, qualche seppia, due tranci di rana pescatrice, una gallinella, 6 gamberi)
400g pomodori
40g concentrato di pomodoro
6 fette di pane toscano
2 spicchi d'aglio
1 costola di sedano
1 peperoncino
½ bicchiere d'olio
½ bicchiere di vino rosso
½ cipolla
Qualche foglia di salvia e basilico
Sale e pepe

Pulite e lavate il pesce e tagliatelo grossolanamente.
Versate l'olio in una padella, unite la cipolla e il sedano tagliati finemente, il peperoncino privato dei semi e sminuzzato e uno spicchio d'aglio e fate rosolare. Aggiungete il polipo, i calamari e le seppie, rosolate per un paio di minuti. Versate il vino e fate evaporare. Mettete la salvia e i pomodori senza pelle e semi, tagliati a pezzettoni e il concentrato stemperato in mezzo bicchiere d'acqua calda. Abbassate il fuoco e fate cuocere per 45 minuti. Aggiungete i tranci di pesce e fate cuocere per altri 10 minuti (se vedete che si sta restringendo troppo aggiungete un bicchiere d'acqua). Aggiungete i crostacei, qualche foglia di basilico, salate e pepate e fate cuore altri 5 minuti.
Strofinate le fette di pane con uno spicchio d'aglio e infornate a 180° fino a tostarle.

Mettete una fetta di pane sul fondo di una ciotola, versate il cacciucco ancora caldo e mettete le altre fette di pane a lato.

30 agosto 2016

Pappa al pomodoro

Quest'anno doppia vacanza in Toscana, prima 7 giorni tra mare, campagna e terme e poi 3 giorni con la sister a San Gimignano e dintorni.
Voglio ringraziare mia cugina Elisabetta e Andrea per il regalo di compleanno: la Wonderbox – 3 giorni fuori porta. L'abbiamo usato per questa minivacanzina a Casa Lari.
E in 10 giorni non sono riuscita a mangiare la pappa al pomodoro!!!! Ho mangiato in ristoranti molto buoni e tipici, ma nessuno aveva in menù la pappa :-( Ma comeeeeeeeeeeeeeeeeeee???????????!!!!!!!!!!!!??????????? Siamo in estate, i pomodori sono rossi, profumati e succolenti...poi guardo Instagram e la mia amica Silvia (che voi conoscete come la Silvia di Bologna che cito molto spesso, ma le origini sono toscane) pubblica la foto della pappa al pomodoro...e no eh????? è una congiura? Le mando whatsapp per avere la ricetta. La ricetta che usa sempre è sommersa negli scatoloni del trasloco, ma per questa realizzazione ha seguito questo link. Io l'ho un po' modificata (non avevo il brodo di carne e ho optato per quello di verdure fatto con sedano, carote, cipolla, zucchina e leggermente salato)



Pappa al pomodoro
Ingredienti
500g pomodori maturi
400g pane toscano raffermo
6 spicchi d'aglio
1,5 lt brodo vegetale
1 peperoncino
Olio toscano
Una manciata di foglie di basilico
Sale e pepe


Versate 10 cucchiai d'olio in una padella antiaderente (o meglio in un tegame di coccio), aggiungete gli spicchi d'aglio e il peperoncino (io l'ho privato dei semi perchè non amo il piccante) e fate soffrigere. 
Aggiungete delle foglie di basilico, mescolate e versate il pane toscano raffermo tagliato a fette sottili. Fate insaporire il pane facendogli assorbire l'olio, mescolando ripetutamente. 

Aggiungete i pomodori (nella ricetta dicono che si può usare anche la polpa pronta) privati della buccia e dei semi, aggiustate di sale e pepe e versate il brodo poco alla volta. Fate cuocere per un'ora con il coperchio. Passate nel passavardure le parti grosse di pappa, il basilico e l'aglio. 

Servite con un filo d'olio, una spolverata di pepe e delle foglie di basilico.

4 agosto 2016

qualche torta....

Ecco qui qualche altra foto di torte che ho realizzato negli ultimi mesi, ma che non vi avevo ancora mostrato

La torta per il compleanno della piccola Valentina

La torta per i 30 anni di Stefano


















E non solo pasta di zucchero (ultimamente la uso proprio poco)













3 agosto 2016

Ananas al rum

Mia sorella adora la pizza con prosciutto e ananas e quando andiamo al giropizza mi costringe sempre a prenderne una fetta, ma niente a me l’ananas cotto non convince, ma in questa ricetta c’erano il rum e la cannella così mi sono convinta a provare.

Ananas al rum
Ingredienti
Ananas
1dl rum
Zucchero di canna
Canella

Pulite l’ananas e tagliatelo a fette di 1 cm circa. Passate le fette nello zucchero facendolo aderire bene e disponetele su una teglia  ricoperta di carta forno. Versate il rum, spolverate con la cannella e infornate a 180° per 5 minuti

Io l’ho servito con la panna montata spolverata di cannella


2 agosto 2016

Un po' di acque aromatizzate

Di seguito vi metto qualche acqua aromatizzata che mi sono fatta i questi giorni

Acqua aromatizzata anguria e basilico
Ingredienti
2 fette di anguria baby
Qualche foglia di basilico (io ho usato quello viola che da piantina morente regalata dalla sister è diventata una bella pianta forte e rigogliosa)

Tagliate l’anguria a pezzi e mettetela in una brocca con il basilico, aggiungete l’acqua e lasciate in frigo a riposare tutta la notte.

L’anguria è un frutto energetico, ricco di vitamina B6 e magnesio. È un aiuto naturale contro le malattie cardiache, riduce i livelli di colesterolo e contribuisce a migliorare il sonno.

Il basilico contiene calcio, ferro, fosforo, magnesio e vitamina A. Ha effetti benefici sull’apparato digerente e ha un effetto rilassante.


Acqua aromatizzata fragole e basilico
Ingredienti
10 fragole
Qualche foglia di basilico
Lavate bene le fragole, tagliatele in 4 e mettetele in una brocca, aggiungete l’acqua e lasciate in frigo a riposare tutta la notte.

Le fragole hanno un altissimo potere antiossidante, sono ricche di calcio, ferro, magnesio e fosforo. Aiutano a combattere il colesterolo.

Acqua aromatizzata pesce e limone
Ingredienti
2 pesche
1 limone
Tagliate le pesche e il limone a fettine, mettetele in una brocca, aggiungete l’acqua e lasciate in frigo a riposare tutta la notte.

La pesca ha proprietà antiossidati e diuretiche

Il limone è un antisettico e battericida naturale, aiuta ad aumentare le difese immunitarie.

Acqua aromatizzata sedano, mela verde e menta
Ingredienti
3 coste di sedano con le foglie
1 mela qualche foglia di menta
Lavate bene il sedano e tagliatelo a pezzettoni, tagliate la mela a fettine e mettete tutto in un brocca con qualche foglia di menta, aggiungete l’acqua e lasciate in frigo a riposare tutta la notte.

Il sedano ha proprietà diuretiche e depurative, è ricco di potassio, fosforo, magnesio, calcio, vitamine C,E e K.

La mela verde è ricca di potassio, magnesio, fosforo, calcio e vitamina C. Ha proprietà depurative.

La menta è utile in caso di disturbi gastro-intestinali

Acqua aromatizzata ai frutti di bosco
Ingredienti
Una manciata di frutti di bosco
Mettete i frutti di bosco in una brocca, aggiungete l’acqua e lasciate in frigo a riposare tutta la notte.


I frutti di bosco prevengono l’invecchiamento cellulare, aiutano il dimagrimento, prevengono le infezioni, aiutano ad abbassare pressione e colesterolo

1 agosto 2016

Crostata senza cottura con crema di pistacchi e more

Venerdì era il compleanno di mia cugina Elisabetta. Per lei gli anni non passano è sempre bellissima, dopo tre figli ha un fisico da ragazzina e ha pure un marito strafigo. Ora non vi viene da pensare che la vita è ingiusta???????????????


Crostata senza cottura con crema di pistacchi e more
Ingredienti
300g biscotti digestive
150g burro
250g formaggio philadelphia
100ml panna da montare
50g zucchero a velo
Crema di pistacchi
More

Tritate i biscotti con il mixer e metteteli in una ciotola con il burro fuso lasciato intiepidire. Mescolate bene per far si che i biscotti si impregnino di burro e distribuite il composto in una tortiera foderata di carta forno. Compattate il fondo con l’aiuto di un cucchiaio e mettete in frigo per un’ora. 


Nel frattempo preparate la crema di formaggio montando nella planetaria (o con le fruste elettriche) la panna con il formaggio spalmabile e lo zucchero a velo. Mettete la ciotola coperta con la pellicola in frigo fino a che la base non sarà pronta.
Dopo che la base si sarà indurita toglietela dal frigo e spalmate uno strato di crema di pistacchi (questa mi è stata regalata da Pier e Fabri per il mio compleanno). 


Con l’aiuto di una sac a poche distribuite la crema di formaggio e finite distribuendo le more sopra la torta.



Lasciate in frigo fino al momento di servire.